Falerio DOC
 
 
La millenaria storia del FALERIO è già scritta nel nome, tipicamente romano, del vino che deriva dall'antica città di Faleria oggi Falerone.Il Falerio rimane la testimonianza vivente della fama che fin dai tempi di Roma Imperiale avevano i vini del Picenum

UVE IMPIEGATE: Trebbiano 20-50%, Passerina 10-30%, Pecorino 10-30% uve bianche autorizzate 10-20%.

TERRENI: Medio impasto tendente all'argilloso tra i 200 e i 350 metri di altitudine nei comuni di Castel di Lama Offida e Cossignano.

VINIFICAZIONE: La vinificazione sfrutta tutta la moderna tecnologia dei vini bianchi abbinata alla gestione del freddo nella decantazione statica del mosto, nel controllo delle temperature di fermentazione a 20° per la conservazione degli aromi

AFFINAMENTO: in bottiglia per circa sei mesi

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: Colore giallo paglierino,profumo fresco di fiori, secco, leggermente acido

ACCOSTAMENTI GASTRONOMICI: Fresco alla temperatura di 10-12° va degustato con antipasti, primi piatti, carni bianche e naturalmente cucina marinara